UNA STRADA NELL'ANIMA
L'esperienza mistica femminile come arte segreta.
 
Un'indagine ispirata alla vita di alcune grandi mistiche, tra cui Ildegarda di Bingen, Gertrude di Helfa la Grande,  Angela da Foligno, Teresa d’Avila ecc.,   che, tramite la contemplazione dello "spirituale" hanno trovato la strada per "avvicinarsi" al divino in modalità difficilmente comunicabili , secondo criteri logici, scegliendo talora la via dell'arte ( scrittura, poesia, pittura..ecc.). La danza ed il teatro-danza sono i linguaggi scelti in questa performance, per trasporre e far risuonare, il riverbero e l'eco che emergono dalle biografie di queste mistiche, come declinazioni femminili di esperienza del divino.
 



Assolo di danza contemporanea
Ideazione ed interpretazione: Marina Rossi
Durata: 20 minuti

Sound design: Vittorio Guindani
Scenografia e costumi: Davide Sforzini
Light design: Michele Sabattoli
Una strada nell'anima ha debuttato al Museo Santa Giulia di Brescia ( lavoro site-specific all’interno del Coro delle Monache) inserito nello spettacolo "Frammenti di cielo" dell' Ass. Cult. Treatro, che ha commissionato la realizzazione dell’assolo.
La performance, Una strada nell’anima, privilegia spazi scenici non convenzionali.
 

View this photo set on Flickr